,

Incontro DiversaMente Stretto

Sabato 24 novembre, alle 16, presso l’Unità Spinale Unipolare dell’Azienda Ospedaliera Cannizzaro di Catania, si svolgerà l’incontro “DiversaMente Stretto”, organizzato dalle associazioni Life Onlus e Megiss Dive Lab con il patrocinio del Comitato Paralimpico Italiano e di HSA Italia.

Durante il seminario, sarà presentata la straordinaria rassegna videofotografica realizzata in occasione dell’evento “DiversaMente Stretto “, svolto nello Stretto di Messina per la XII Giornata dello Sport Paralimpico. L’incontro sarà anche un momento di confronto e di racconto delle testimonianze sensoriali vissute da alcuni giovani diversamente abili, veri protagonisti dell’evento paralimpico.

Infine, la presentazione dei corsi di subacquea HSA per disabili e per accompagnatori disabili, a cura dell’associazione Life Onlus.

Condividi:
,

Sport in Comune 2018

Lunedì 3 dicembre, in occasione della “GIORNATA INTERNAZIONALE DELLE PERSONE CON DISABILITA'”, si svolgerà a Catania “Sport in Comune 2018”. La manifestazione sportiva, molto attesa ogni anno, avrà luogo presso la struttura sportiva Palacatania di Corso Indipendenza, dalle 8:30 alle 15.
L’evento, organizzato dal Comitato Italiano Paralimpico, è patrocinato dal Comune di Catania, in collaborazione con l’Unità Spinale Unipolare Ospedale Cannizzaro, l’Unione Italiana Ciechi e la Federazione Italiana Disabilità Intellettiva e Relazionale.
Un momento di sport DI TUTTI E PER TUTTI, che vedrà l’esibizione e la dimostrazione di svariate discipline olimpiche sportive da parte di atleti di caratura nazionale, internazionale e olimpica. Le esibizioni riguarderanno le seguenti discipline paralimpiche: Basket , Rugby, Danza Sportiva , Tennis Tavolo, Tiro con L’arco, Atletica Leggera, Pesistica , Vela, Canoa, Badminton, Bocce, Shodown, Motonautica e Tiro a Volo.

Con la partecipazione degli alunni disabili e dei loro compagni, unitamente ai docenti di educazione fisica e di sostegno, i ragazzi avranno la possibilità di cimentarsi nelle discipline sportive insieme agli atleti paralimpici, vivendo così una giornata all’insegna dello sport integrato. In tal modo, potranno incentivare e implementare nella scuola la realizzazione di azioni significative che consentano a tutti gli alunni, disabili e non, di avvicinarsi alla pratica sportiva nel segno della collaborazione e del fairplay.

Per ulteriori informazioni
Claudio Pellegrino

3929789727
87EC45DF-1BC5-46D9-A64B-5501E3BE5794

Condividi:
,

Standing ovation per la danza in carrozzina della Life

In occasione della X edizione del “Salsicciotto d’oro”, la scorsa domenica, il PalaCannizzaro è stato invaso e animato dall’entusiasmo e dalla passione del gruppo di danza dell’Associazione Life Onlus/ Evolution Star Dance.
Lo racconta Agata Giudice, che da anni testimonia la sua energia positiva e il suo amore per la vita proprio tramite la danza:
“Un gruppo formato da 13 ragazze in carrozzina e non, con un unico grande sorriso, che condividono l’amore per una danza che non vede differenze, ma che unisce e arriva… Arriva a quel pubblico che domenica sera ha saputo vedere, ascoltare e sentire, esprimendosi all’unanimità in una straordinaria standing ovation”.F9A1558D-6CC8-40F8-A806-BB16EAC6B31E

449E312F-A819-4075-B0B5-3C16683C2693

28F3DA3C-C34C-41B8-971B-6302FFA67F0E

4B5D8DC9-54AB-42F8-88AE-D3A670688F67

FEDE00FD-A75D-4418-8E4F-4E8A4F9050F0

03D0E3A7-18CE-47EB-AAAD-6FFCC195950D

548DB51D-52A6-488A-B11E-06F123E6BBC0

1B5B1DD1-4C53-43C8-A549-E8A61F1AB483

D48D68E0-2B59-41D8-B1E0-FF084D26DBD3

ED842D8D-37D9-43FB-AEE8-D9296AB2CD50

1C87C9AC-9DBB-44B1-A91A-030F9A3EA96B

DF603403-A7FE-42B2-B8F0-96A4E472F1D8

28F7BF0B-F1B4-4B3A-BBAE-475F0496A4DA

6150B1E7-B5B8-4A17-BB3B-05F663480F32

0C92DCEA-1F93-41EB-8C77-021604FD4717

3DF7AC62-E8AA-4DCD-9F3A-5CEAB2FB7B3D

C7B05BD5-E71C-4C3F-95E0-9BFA43D4F28D

1159BA47-13DE-4FB4-A398-DEAB45E6B115

2B18E2F2-F6EF-440F-9F66-8957E0375D24

25349FE1-9786-43FF-B0F3-53C30573B6C6

F45F98B0-3449-43BF-B2DA-D4DAE0E23FB9

474E88EE-6139-426A-AE4C-9F0AC4E6926B

2D5A58D9-A8BE-4322-947B-43621A549D89

Condividi:
,

Abbattere le barriere della disabilità: intervista a Martino Florio, presidente L.I.F.E. Onlus

Quotidiano dei contribuenti Intervista a Martino 3_10_18

Condividi:
,

XII Giornata dello Sport Paralimpico: con “DiversaMente Stretto”, l’accessibilità si può toccare con mano

Si è conclusa la XII Giornata dello Sport Paralimpico, promossa, come ogni anno, dal CIP nazionale in numerose città italiane. Per l’occasione, a Pellaro (RC), le associazioni Life Onlus, Megiss Dive Lab e Francesco Turano hanno dato vita a “DiversaMente Stretto”, un vero e proprio workshop dedicato alla subacquea e alla disabilità.
“L’evento, patrocinato dal Comitato Italiano Paralimpico e dalla HSA (Handicapped Scuba Association), è stato la sintesi perfetta dell’esperienza e della professionalità dei migliori istruttori e fotografi di subacquea siciliana e calabrese, unite alla vivacità della percezione sensoriale di alcuni giovani diversamente abili, protagonisti della manifestazione – spiega Claudio Pellegrino, delegato del CIP nella provincia di Catania -. Infatti, la Giornata dello Sport è stata ideata proprio per promuovere e diffondere la pratica sportiva tra i giovani atleti con disabilità fisiche, sensoriali, intellettive e relazionali”.
«L’immersione nello Stretto è molto particolare, perchè si tratta di un sito unico al mondo, caratterizzato dallo “scontro” di due diversi bacini – dice Giovanni Laganà, presidente dell’associazione Megiss Dive Lab -. Il Tirreno e lo Jonio si intrecciano violentemente e si presentano con fondali decisamente diversi fra loro: il versante tirrenico più ricco di colore; quello jonico caratterizzato dalla presenza di alcune specie assolutamente introvabili in altre aree. Ed è qui, in uno degli innumerevoli punti di immersione posti in prossimità del confine meridionale, che abbiamo deciso di svolgere il nostro evento, sfidando le particolari percezioni di alcuni giovani con disabilità sensoriali».
Alfio Balsamo, subacqueo sordo catanese, ha già ottenuto il brevetto HSA e, dopo anni di esperienza e di collaborazione con l’associazione Life Onlus, è diventato persino guida subacquea, oltre che un esempio, per tanti altri giovani. “Amo il mare da quando ero piccolo – racconta-. In mare non esistono barriere, anzi, posso esprimermi liberamente persino usando la lingua dei segni, che si presta con rapidità e immediatezza nella comunicazione con i miei colleghi, sempre più curiosi di esprimersi in acqua proprio come faccio io”.
“Penso che lo sport, per le persone disabili di qualsiasi età, sia importantissimo – aggiunge Martino Florio, presidente della Life Onlus-. Aiuta a integrarsi nella società, consente loro di scoprire e valorizzare le proprie capacità, rende più indipendenti, migliora l’autostima, la salute fisica e psicologica. Soprattutto, rende soggetti attivi, capaci di agire con e per gli altri, piuttosto che passivi e dipendenti. Moltissimi dei nostri atleti, grazie allo sport, hanno ritrovato fiducia in se stessi, hanno iniziato a lavorare e a formarsi una famiglia, riscoprendo la propria dignità di uomini”.
Il successo dell’evento non solo a Pellaro, ma in tutta Italia, lo dimostra: vincere le sfide legate al mondo della disabilità è possibile, soprattutto se si tratta di quelle barriere mentali che precludono spesso nuove conoscenze ed esperienze. Lo testimonia, con molta grinta e vitalità, la catanese Lucia Barbera, non vedente, anche lei da anni collaboratrice dell’associazione Life e con brevetto subacqueo HSA. Il suo desiderio di conoscenza e la curiosità di sperimentare sempre nuove e differenti sensazioni l’hanno portata ad accostarsi a numerosi sport ed espressioni artistiche: subacquea, flamenco, danza caraibica e country, teatro, scii, pattinaggio sul ghiaccio, nuoto, acquagym, pilates.
“Lo sport è terapeutico perché permette di superare la propria disabilità – spiega -. Ciascuna attività sportiva o artistica che svolgo mi offre emozioni totalmente differenti che non posso paragonare. In particolare, la subacquea consente al soggetto non vedente di godere le bellezze naturistiche del mondo marino. Qui l’accessibilità si può toccare con mano”.

Condividi:
,

Una vita da fiaba

Sabato 25 agosto, alle 20:30, presso l’anfiteatro Turi Ferro di San Giovanni La Punta, la XI edizione di “Una vita da fiaba”.
Sarà una serata dedicata allo sport, allo spettacolo e alla premiazione di tanti giovani diversamente abili che si sono distinti soprattutto nel mondo dello sport e di tutti coloro che si sono adoperati per favorire l’abbattimento delle barriere culturali e architettoniche.
L’evento si concluderà con una sfilata che vedrà protagonisti alcuni ragazzi normodotati e diversamente abili.

Locandina Una vita da fiaba

Condividi:

Trofeo S. Agata 2011

Condividi:

Seminario Unità Spinale Cannizzaro

Condividi:

Premio Sirena 2011

Condividi: